martedì 22 luglio 2014

Angelo del Dolore

 
Foto Angelo del dolore
Angelo del Dolore

Nel cimitero acattolico di Roma c'è una statua conosciuta come l'Angelo del dolore. E' un angelo riverso su un piedistallo su cui è scritto un nome: Emelyn Story. La statua è l'ultima opera di William Wetmore Story scolpita in memoria della moglie Emelyn. Ne esistono varie copie negli Stati Uniti, è una statua talmente famosa che molti gruppi musicali ne hanno usato l'immagine per le copertine dei loro album, uno per tutti l'album Once dei Nightwish.

Foto Angelo del dolore
Angelo del Dolore

Ad ogni ora del giorno il cimitero acattolico è immerso nel silenzio. Questa statua è bella, bellissima, fa toccare con mano dolore e disperazione e più si guarda più bellezza, dolore e disperazione si mescolano e dal tocco delle dita scivolano giù, fino al cuore.
In primavera e in estate tra le tombe fioriscono enormi fiori di ortensia, belli anche loro, bellissimi.

Foto del fiore di ortensia
Ortensia

Chi eri Emelyn, musa eterna?
Ho catturato anch'io un attimo di quell'eternità, l'ho lavorato e ho scolpito sopra le parole in latino di un famoso motto: "Sic transit gloria mundi", così passa la gloria del mondo.

Calamita Angelo del Dolore
Calamita Angelo del Dolore

venerdì 4 luglio 2014

Colorare la pasta sintetica

In seguito ad un bellissimo video su come colorare con i gessetti una mela in pasta sintetica sono sorte alcune domande e curiosità in un gruppo Facebook di creative a cui sono iscritta. Ho fatto alcune prove e questo post è il risultato :)

Le paste sintetiche possono essere colorate da crude con polveri di varia natura, sotto ogni foto potete leggere quale polvere ho usato e il risultato. Per ottenere polvere dai gessetti, economici e da artista, ne ho grattato la superficie con una lametta. Le altre due polveri sono ombretti scaduti e polvere di mica.
Per le prove ho scelto il rosso, un colore caldo, e il verde, un colore freddo.
La pasta che ho usato è il Cernit, bianco per le prime quattro coppie e nero per l'ultima.

Colorazione pasta sintetica

Ho passato le polveri su ogni pezzo di pasta con un dito, se non volete sporcarvi o se dovete colorare superfici piccole e delicate usate pennelli morbidi o spugnette per il trucco.

Colorazione pasta sintetica strumenti
Strumenti per colorare le paste sintetiche


Colorazione pasta sintetica gessetti
Gessetti per lavagna


Qui ho usato gessetti economici, quelli che si usano nelle scuole o che usano i bambini. Questi gessetti sono piuttosto duri, la polvere che si ottiene grattandoli viene via quasi a scaglie. Il colore si vede appena sulla pasta, il risultato è un velo quasi trasparente.

Colorazione pasta sintetica gessetti d'artista
Gessetti da artista

Questi sono gessetti da artista, sono abbastanza costosi, morbidi, pastosi e la polvere che si ottiene è molto fine. Passandoli sulla pasta la coprono totalmente, il colore è ricco e vellutato. Tra tutti sono forse o più adatti per ottenere colorazioni naturali, quindi ottimi per colorare cibi e piante come potete vedere sotto.

Brioche e cornetti in miniatura
Cibi in miniatura
Colorazione pasta sintetica ombretti
Ombretti scaduti

Questi sono ombretti, la colorazione risulta una via di mezzo tra quella dei due tipi di gessetti ma meno naturale perchè di solito gli ombretti contengono pigmenti metallici che danno un'ombra madreperlacea alla pasta.
Io li trovo ottimi per avere un effetto acquerello, come nella foto sotto.

Bottoni in pasta sintetica effetto acquerello
Effetto acquerello
Colorazione pasta sintetica mica in polvere
Polveri di mica

Ecco la polvere o pigmento di mica. Sono polveri che danno un effetto perlato sulla pasta di colore chiaro e un effetto metallico sulla pasta nera, come si vede meglio nella foto sotto. Spesso il loro colore cambia del tutto quando vengono passata sulla pasta, soprattutto se nera.

Foglie autunnali in pasta sintetica
Foglie autunnali



Colorazione pasta sintetica


Dopo cotti i pezzi si presentano così. Prima di fotografarli ho passato un panno per togliere la polvere in eccesso, i pezzi trattati con gessetti da artista sono quelli che ne hanno rilasciata di più. Se dovete usare queste polveri su oggetti che dovranno essere toccati spesso, come i gioielli, proteggete il lavoro finito con vernici protettive trasparenti lucide o opache. Se dovete usarle su oggetti che non dovranno essere maneggiati, come quelli per le case di bambola, potete lasciarli anche senza protezione.

Un'ultima curiosità. Nella foto sotto ho usato la polvere di una spezia, penso sia curcuma, è di un giallo ricco e ha attecchito bene sulla pasta :)

Colorazione pasta sintetica spezie
Curcuma